Castel Coch, rosso gallese

di
Castel Coch, Galles

Castel Coch, Galles

Sulla collina del villagio di Tongwynlais, il folto ruggine dei grandi faggi vela il gotico-vittoriano di castel Coch.

Edificato sulle rovine di una vecchia fortezza del 1240-1265, fatta costruire dal normanno Gilberto di Clare, il maniero è l’attrazione principale di questo paese a cinque miglia da Cardiff.

Castel Coch è stata realizzata tra il 1875 e il 1890 per volere di John Crichton-Stuart, III marchese di Bute, grazie al progetto dell’architetto e designer britannico William Burges – lo stesso che disegnò anche il maniero della capitale gallese.

Il nome della struttura (“Castello Rosso”, in lingua gallese) lo si deve alla particolare colorazione delle sue mura. L’edificio ha tetti aguzzi e interni fiabeschi, con muri e soffitti riccamente dipinti.

Come la Sala dei banchetti di castel Coch: caratterizzata da una pianta ottagonale, ha pareti con scene delle fiabe di Esopo e un soffitto con disegni che raffigurano uccelli e stelle.

Un’altra particolarità del maniero è la Camera da letto di Lady Bute: le pareti hanno 28 pannelli con scimmie raffigurate. Il letto a baldacchino è caratterizzato da sfere di cristallo sulle colonne.

Per approfondire:
Wikipedia

I commenti all'articolo "Castel Coch, rosso gallese"

Scrivi il tuo commento tramite

Loading Facebook Comments ...
Loading Disqus Comments ...